Grassotti Onoranze Funebri Torino Consigli per un funerale a Torino

Quello funerario è un settore fortemente burocratizzato, governato da princìpi rigidi ed in continua evoluzione, che cambiano a seconda della Regione e del Comune.

L'organizzazione di un funerale è un copione che, seppur con qualche variazione su tema, si ripete sempre uguale a se stesso.
Noi addetti ai lavori lo abbiamo studiato bene per non farci mai trovare impreparati, ma quella che per noi è una lezione conosciuta, per chi perde un caro è materia da non dare per scontata; ce ne accorgiamo da alcune domande che ricorrono nei colloqui con le nostre famiglie clienti.
Allora senza la pretesa di essere esaustivi, e con l’intento di esserti d’aiuto, ecco alcune regole di massima che potresti non conoscere.

1 - Non si può svolgere il funerale entro le 24 ore dal decesso.

2 - L'intervento della guardia medica ha come unico scopo quello di determinare il presunto orario di decesso. Solo con la telefonata all'impresa funebre si avvia la vera e propria macchina organizzativa del funerale.

3 - Nel caso il decesso avvenga in casa, annota e conserva il numero del medico di base: non è raro che possa risultare utile anche dopo l’arrivo del medico legale.

4 - In ospedale viene programmato l’arrivo del feretro un giorno prima del funerale. L’accesso alla camera ardente è consentito solo dopo l’allestimento della stessa, secondo il regolamento interno della struttura.

Grassotti Onoranze Funebri Torino Consigli per un funerale a Torino 2

5 - In caso di tumulazione in tomba di famiglia è utile fornire all’impresa funebre la data dell’ultima apertura, così facendo si aiuta il comune nel districarsi tra pratiche documentali spesso molto datate.

6 - L’assenza dal lavoro per partecipare al funerale non è certificabile dall’impresa, come accadeva una volta. Potrai giustificarti presentando l’atto di morte, pronto circa 10 giorni dopo le esequie.

7 - Se il defunto non ha lasciato per iscritto il proprio desiderio di essere cremato, servirà la firma di tutti i parenti più stretti per realizzarne la volontà.

8 - Se invece era iscritto alla Socrem, va appurato che oltre alla cremazione abbia stabilito la destinazione delle proprie ceneri, altrimenti serviranno lo stesso le firme dei parenti.

Grassotti Onoranze Funebri Torino Consigli per un funerale a Torino 3

9 - Dispersione, inserimento in celletta o loculo, affido famigliare: é importante ricordarsi che una volta decisa la destinazione delle ceneri non si può tornare indietro, nè combinare una soluzione con l’altra.

10 - La consegna delle ceneri avviene solitamente due giorni dopo le esequie, è necessario presentarsi alla cerimonia di commiato con un documento d’identità valido.

11 - La dispersione delle ceneri è regolamentata in maniera differente da Comune a Comune, a Torino è consentita solo al cimitero Monumentale, nella zona del Roseto.

12 - Infine la regola più importante: non farti condizionare nella scelta dell’impresa funebre alla quale rivolgerti: non accettare consigli se non da chi ti conosce e ti vuole bene.

Alberto Grassotti

Register

Questo sito è aggiornato al Nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR) ed usa tecnologie e funzioni atte a migliorare la tua esperienza e sicurezza di navigazione (compliance by design and by default). Per registrarsi, compilare un form, contattarci, usufruire dei nostri servizi puoi accettare la nostra Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina o cliccando su qualsiasi elemento di questo sito manifesti la volontà di accettare la nostra Cookie Policy e l’utilizzo dei cookies.